Studio dentistico Realini

News

Carie e alimentazione: come prevenire la carie con la dieta

Carie e alimentazione: come prevenire la carie con la dieta

La carie è un' infezione provocata dai batteri che si annidano all'interno del cavo orale. La proliferazione di questi batteri è favorita dai residui di cibo che rimangono tra i denti, per questo motivo è fondamentale associare una corretta igiene orale ad un'alimentazione adeguata.

Le sostanze nutritive preferite dai batteri della carie sono gli zuccheri che vengono trasformati in acido lattico, prodotto di scarto in grado di intaccare lo smalto dentale e causare la carie.

Gli alimenti dolci hanno quindi un ruolo determinante nella formazione della carie. Più questi cibi permangono nella bocca, maggiore sarà il rischio di sviluppare la patologia.

Ecco quindi i nostri consigli per prevenire la carie e ridurre al minimo il rischio di carie:

  • Limitare il consumo di zuccheri semplici, contenuti nelle bibite, nei dolciumi, nei dolcificanti in genere. Anche i carboidrati complessi possono essere ugualmente pericolosi, fintanto che permangono residui nella bocca
  • Evitare alimenti appiccicosi: queste sostanze sono infatti più difficile da rimuovere anche con lo spazzolino da denti
  • Non succhiare caramelle e cioccolatini fuori pasto, poiché risulta difficile eseguire una corretta igiene immediatamente dopo, specialmente fuori casa
  • Alcuni zuccheri non solo hanno un basso contenuto calorico, ma possono aiutare a prevenire la carie, basti pensare allo xilitolo!
  • Attenzione ai bambini: si sa che sono attratti da tutti i cibi dolci e zuccherini, abituarli fin da piccoli a lavare i denti dopo i pasti e dopo aver consumato dolciumi è fondamentale per prevenire la carie
  • Allenare la masticazione aiuta la mineralizzazione dei denti grazie alle sollecitazioni meccaniche. Soprattutto durante la crescita è opportuno allenare la masticazione con cibi solidi
  • Chewing gum? Sì, ma non sostituiscono lo spazzolino! La masticazione del chewing gum stimola la salivazione, che contiene sostanze antibatteriche e stimola il riequilibrio del pH orale alcalinizzandolo. Da preferire quelle senza zucchero e contenenti sostanze protettive come il fluoro e lo xilitolo

In ogni caso è opportuno un controllo periodico dal dentista e una seduta di igiene orale ogni 6-12 mesi, in modo da riuscire a prevenire e, laddove necessario, tempestivamente curare la carie.

Categoria: Terapie bambiniTerapie adultiStudio
Pubblicato:
Prenota una visita